giovedì 23 marzo 2017

ALLENA-MENTE: QUESTO E' CORRERE


Parto dal presupposto che il pilota di Formula 1 Vettel, come ogni anno, ha battezzato la sua Ferrari con un nome femminile. Quello del 2017 è "Gina" ed è stato scelto perché è il diminutivo di "Regina". Proseguo dicendo che ho ricevuto una mail invece da un'atleta che non vuole farsi troppa pubblicità e che si firma "Ginella". Non ho idea se tutto questo ha un nesso, ma il racconto è scritto bene ed è una mail educata, quindi lascio correre il fatto che voglia restare anonimo. Parla della sua esperienza che ha vissuto durante la Brescia Ten. 
Scrive così:
"C’è chi corre per puro divertimento, chi contro la depressione, chi per vincere, chi per superare se stesso, chi per superare gli altri, chi perché si è innamorato di un runner, chi per tenersi in forma, chi per dimenticare finalmente un lungo infortunio, chi per scappare da qualcosa, chi perché all’arrivo sa di essere atteso in modo speciale, chi per farsi vedere, chi perché è innamorato del suo completino super fashion e chi per sfoggiare le scarpette all’ultima moda, chi perché condivide questa passione con un non vedente da accompagnare lungo tutto il tragitto della gara e chi perché correre lo aiuta a “staccare” dalla quotidianità, chi perché supportato dalla sua famiglia, chi per l’amico ricoverato urgentemente la sera prima in Ospedale, chi perché sa che arrivare all’arrivo ed essere abbracciato da moglie e figli è la cosa più bella del mondo, chi perché spinge la carrozzina di chi non ha la sua stessa fortuna, chi perché non sa perchè…….. e quanti motivi potrei elencare ancora……e in quanti mi ci trovo ogni volta che rileggo queste righe.
Brescia, Domenica 12 Marzo; BAM 2017….. sono le 05:30 e mi sveglio di soprassalto, ho paura che la sveglia non suoni, devo trovarmi con un paio di amici alla stazione del Metrò, non vorrei mai mancare all’appuntamento e soprattutto arrivare tardi in Viale Europa……ho bisogno dei miei tempi, io.
Quanta gente, quanti volti, quanti tempi al chilometro snocciolati tra i commenti; c’è chi preferisce un po’ di musica nelle orecchie per rilassarsi, chi chiacchiera sull’ultimo lungo, chi si ritrova dopo tanto tempo, chi racconta di cagotti fulminanti che hanno costretto l’amico a casa, chi del lungo infortunio che vuole mettere alle spalle nonostante lo torturi ancora in parte…chi semplicemente si fa i fatti suoi e gioca con lo smartphone, magari facendosi qualche selfie per la fidanzata tutto bello agghindato da runner o da inviare ai colleghi del lavoro rimasti a casa a dormire.
Come direbbe Shine, il barista di Zelig, la giornata è “frizzantina” e i calzoncini corti lasciano intravedere la pelle d’oca scolpita sulle cosce anche dei più temerari, che nonostante creme, unguenti e massaggi energici tremano come foglie.
Il pettorale bello dritto quasi fosse posizionato con la “bolla” da muratore, la canotta della squadra amorevolmente piegata e sistemata nello zainetto in modo da evidenziare meno pieghe possibili una volta indossata, le scarpette che avvolgono il piede come fossero una calza, il bigliettino con scritto “in bocca al lupo” di mia moglie arrotolato sotto il polsino dei manicotti, il Garmin bello carico ma che so già in partenza che non guarderò fino all’arrivo (cosa decisamente non da me)....quello che conta oggi è assaporare tutto, dall’inizio alla fine…..paure, tensioni, sguardi, sorrisi, pensieri, colori, pianti, profumi, respiri, pubblico, dolori, preparativi, sofferenze, interrogativi, grinta, supporto, solidarietà, abbracci….tutto, e guai a perdersi qualcosa…perchè certe cose, certe emozioni, sono uniche e non saranno più le stesse la prossima volta.
E allora ben venga quel meraviglioso abbraccio in griglia di partenza con l’amico di sempre che quasi mi strappa una lacrima, cercare gli stimoli di un tempo non troppo passato e accorgersi di quanta strada devo ancora fare, scambiarsi uno sguardo di intesa con chi ha condiviso tanto di te fino ad oggi, sentirsi improvvisamente soli con sé stessi in quegli attimi prima del via, ricevere “il cinque” da chi sa cosa hai passato e che è conscio di cio che significa per te la gara di oggi, trovarsi a recitare l’Angelo di Dio in griglia di partenza affidando TUTTO a Lui. Quello che avviene dopo lo sparo dello starter è indescrivibile…… sono finalmente io e il mio corpo, le mie gambe, la mia schiena, la mia testa……la pancia tirata in dentro quasi a voler trattenere una pallina tra gli addominali (Cit. E), le braccia stranamente basse in un movimento che non mi appartiene e che sto provando da poche settimane, il mio passo “a sensazione”, i miei sorpassi, qualche grido di incitamento per un compagno di squadra affiancato, il respiro che si fa ritmo assieme all’andatura delle mie gambe (ci canto quasi sopra una canzone tanto sono assorto in me stesso)……
Il resto è emozione pura…..mai vissuta una gara con una tale intensità…non mi sono perso nulla di me e di ciò che mi circondava. Arrivare al traguardo senza alcuna fatica, senza il solito fiatone pur avendo fatto una gara assolutamente al di sopra delle mie personali aspettative e per le quali verrò poi deriso amichevolmente, ma proprio perchè fa parte del gioco e dell’agonismo …..trovare il tempo anche per un sorriso da ebete spensierato per le foto scattate negli ultimi metri di gara nel pieno del mio sforzo finale….
Questo è correre, questo è condividere con gli altri una passione per tanti aspetti assolutamente molto individuale ma che, se vissuta in pienezza, se assaporata in ogni suo aspetto senza pregiudizi, senza pensieri maligni di nessun genere, sa rivelare qualcosa di straordinariamente profondo al punto da metterti in “comunione” con chi quella passione la sta vivendo assieme a te, accanto a te, lungo una strada asfaltata, in un Trail, in un Vertical, in una Maratona come in una gara organizzata dall’Oratorio; ognuno con i suoi obiettivi, le sue aspettative, e con in testa quei “perché” che fanno parte solo ed esclusivamente del modo di vivere quell’attimo, quella situazione, quel momento della sua vita e che abbiamo il dovere di rispettare, SEMPRE!"

Grazie amici runner per queste emozioni…. ma permettetemi questa volta, solo per questa volta…..GRAZIE SOPRATTUTTO A ME STESSO!

Ginella

BUON COMPLEANNO


martedì 21 marzo 2017

CORRIAMO A...

Domenica 26 Marzo
  • SALO' - 4^ Magnifica Salodium Competitiva in montagna di Km 18,5 (D+900m) e non competitiva Nordic Walking di Km 10,7 (D+350m) - Partenza ore 9:00 da piazza Enzo Ferrari presso Stadio Lino Turina - Web
  • CENE (BG) - 6^ Mezza sul Serio - Mezza maratona FIDAL (percorso omologato) - Ritrovo ore 8:00 a Cene (BG) presso le scuole medie in via XXV Aprile - Partenza ore 9:00 - Web - Gara valida per GOLD CUP
  • CENE (BG) - 5^ Diecimila sul Serio - Gara di 10 km (percorso omologato) - Ritrovo ore 8:00 a Cene (BG) presso le scuole medie in via XXV Aprile - Partenza ore 9:15 - Web - Gara valida per GOLD CUP
  • BRESCIA Prealpino - MetroRUN Non competitiva di Km 15. Partenza ore 9:00 dalla Stazione Metro Prealpino e arrivo alla Stazione Sant'Eufemia a Buffalora - Web
  • FIESSE - 6° Fiess in Corsa (Hinterland) - km 12 - Partenza ore 9:00 dalla Palestra Comunale di Fiesse - Volantino
  • DARFO B/T - 2° Su e Giù per Pellalepre (Coppa Camunia) - Gara Competitiva con partenza ore 9:30 dall'Oratorio Pellalepre - Volantino
  • BOTTICINO - Corsa del Dragoncello - Percorsi di km 18 e km 9 - Partenza ore 9:30 da Oratorio di S. Gallo di Botticino - Volantino
Domenica 2 Aprile
  • CELLATICA - XI^ Maratonina di Cellatica in Franciacorta Mezza Maratona FIDAL (percorso omologato) -  tappa del “Brescia Running Tour Master” - Fase 5 del Grand Prix Provinciale Master di Società di Corsa - Partenza ore 9:00 dal Campo Sportivo comunale di via Breda - Preiscrizioni entro giovedì 30 Marzo ore 22:00 mezzo mail all'indirizzo preiscrizionibsm@gmail.com - Gara valida per la COPPA COBRAM - Web
  • DESENZANO D.G. - 24^ Ed. Trofeo AVIS Desenzano (Hinterland - 1^ Prova Grand Prix Joker 2017) - km 11 - Partenza ore 9:00 da Centro Sportivo 3 Stelle (Piscine Comunali) in via Michelangelo
  • FLERO - 4^ Ed. Corri e Cammina con PRO LOCO (BsR-AICS) - Non competitive di km 12 e km 6 - Partenza ore 9:00 da via Vittorio Emanuele (Piazza Vecchia) di Flero - Volantino
  • MOLINETTO di MAZZANO - California Run & Kids Percorso di Km 9 - Partenza ore 9:00 da Palestra California - Volantino

ALLENAMENTO del MERCOLEDI

Il programma dell'allenamento di domani prevede la mitica "Piramide di Giugno"...il ritrovo è come sempre alle 19:00 presso il Centro Corcione di Gussago...
!!ATTENZIONE!!
gli spogliatoi degli uomini nel palazzetto
gli spogliatoi delle donne al tamburello o al palazzetto (domani lo scopriamo)

lunedì 20 marzo 2017

NEW YORK HALF MARATHON

L'arrivo della Huddle

Come sempre partecipatissima e velocissima la United Airlines NYC Half Marathon, che nella sua edizione 2017 ha registrato i successi dell'argento olimpico di maratona Feyisa Lilesa (1:00:04) e della campionessa locale, primatista USA di 5 e 10mila, Molly Huddle (1:08:19). Al maschile non si scende sotto i 60', ma il livello complessivo è altissimo con ben 8 atleti sotto i 62' e 5 sotto i 61': dietro Lilesa il britannico Callum Hawkins (1:00:08) e l'altro etiope Teshome Mekkonen (1:00:28). Notevolissimo anche il livello della gara femminile, con ben 6 donne capaci di correre sotto i 70', con la Huddle che beffa allo sprint la connazionale Emily Sisson (1:08:21).

La gara, organizzata dai New York Road Runners - gli stessi della maratona di novembre - è rimasta in dubbio fino a poche ore prima della sua disputa a causa delle forti nevicate che hanno interessato la zona. Circa 19.400 gli atleti al via, che hanno dovuto affrontare una giornata soleggiata ma ventosa ed una temperatura media di 1° (!). Tre i nostri rappresentanti : Giuseppe Zoni, al traguardo in 2:13:51, Nazzareno Filippini, in 2:13:52 e Angelo Filippini, in 2:22:11.


Due passaggi della gara davanti ad un Central Park innevato

PONTE SAN MARCO, ERANO GLI ANNI RUN

Qui la classifica "a punti" della gara disputata ieri a Ponte San Marco che ha visto tra i protagonisti il nostro Tommy Tomasoni.
I più veloci in gara sono stati Roberto Marini e Paola Rosini.


SU FACEBOOK ALTRE FOTO della DOMENICA

Vi segnalo che sulla nostra pagina Facebook (qui) sono stati caricati due minialbum fotografici della Corritalia e della gara di Portese.

A PORTESE di SAN FELICE TUTTO OK


Pollici alzati. Il nostro maestro Henry si è aggirato ieri tra gli atleti della Camminata della Volontà a San Felice. Ci ha mandato un po' di fotografie e quindi ecco un mini album da sfogliare a questo link

domenica 19 marzo 2017

BRESCIA, CORRITALIA


250 agonisti, più qualche centinaio di non competitivi e semplici camminatori, hanno dato vita oggi all'edizione della Corritalia. Manifestazione da sempre itinerante, Corritalia si svolge dall'anno scorso su un circuito cittadino in pieno centro da percorrere due volte, con partenza ed arrivo fissati a Campo Marte. La gara odierna se l'è aggiudicata Sami Riffi (Valtrompia), al traguardo in 22:12. Sul podio anche Alberto Menghini (Lumezzane), secondo in 22:17 e Noè Gabusi (Fal. Guerrini), terzo in 22:21. In campo femminile vittoria per Sara Bottarelli (Free Zone, 23:20), davanti alla compagna di squadra Silvia Casella (23:58). Terza la bergamasca Samantha Galassi (Recastello) in 24:16. Ottimo secondo posto nella classifica per società per la nostra squadra che ha schierato al via 31 atleti. Sui due gradini più alti del nostro podio vanno due new entry che debuttano così alla grandissima in maglia BSM. Si tratta del giovanissimo - classe 1993 - Massimo Pellegrini, 23° assoluto in 23:58 e del più navigato, ma ancora validissimo, Lionello Zobbio (SM45), 37° in 24:26. Ad entrambi i nostri complimenti, ma soprattutto il nostro più cordiale benvenuto nella squadra più bella di Brescia. Terzo gradino del nostro podio virtuale per l'ormai praticamente recuperato Giorgio Ragni. Tra le leonesse le prestazioni migliori sono arrivate da Monica Seraghiti, per lei un altro confortante piazzamento dopo il lungo infortunio, Elena Mattu e Claudia Sambrici. Tutte brave, insieme alle altre: la cena "brasiliana" non ha fatto troppi danni.

PORTESE di SAN FELICE, CAMMINATA della VOLONTA'

Alessandro Rambaldini è il vincitore della gara Hinterland diputata oggi a Portese di San Felice. Alle sue spalle Marco Zanoni e Juri Radoani. Tra le donne vittoria per Elisa Battistoni su Clara Faustini e Monica Morstofolini.
Oltre una decina nostri (compresi i non agonisti). Queste i classificati : Gabriele Noventa, 4° Cat. F, Ruben Andreoli, 14° Cat. G, Marcello Bezzi, 16° Cat. G, Fabio Zubani, 46° Cat. H, Claudio Cavagnini (il migliore dei nostri), 8° Cat. I, Marco Bertoni, 58° Cat. I, Romina Ferremi, 6^ Cat. E
Classifiche - Foto

CONCESIO, GIRO dei GRASSI


Un sole fiacco e una temperatura quasi primaverile hanno riscaldato a dovere schiena e gambe dei convenuti al Giro dei Grassi di Concesio.  Per chi non lo conoscesse, stiamo parlando di una corsa in montagna di circa 14 km, i cui primi 8 quasi interamente in salita anche molto impegnativa, mentre gli ultimi km di gara in discesa  hanno caratteristiche tecniche da trail. Asfalto limitato ai primi 500 metri di lancio e al kilometro finale di gara. Niente fango, per fortuna, e dunque difficoltà tecniche inferiori rispetto a quelle affrontate dagli atleti nelle ultime edizioni  Prudenza comunque sempre necessaria, soprattutto dopo aver scarpinato per 700 metri in salita, e qualche ruzzolone in discesa non è mancato. La gara di oggi ha visto la vittoria del camuno Alessandro Gelmi (circa 1h e 7' il suo tempo), davanti a Franco Bani (1:08) e Luca Pasotti (1:09:30). Tra le donne, primo posto per Angela Serena (1:19:30), davanti a Enrica Carrara (1:23) e Monica Pezzotti (1:28). Bella partecipazione dei nostri, presenti ai Grassi con una quindicina di elementi, tutti belli colorati ed allegri. Il più veloce a transitare sotto l'arco nero del traguardo, Ivan "Micione" Gatti, con un tempo di circa 1 ora e 30'. Gran finale con un ottimo ristoro in zona d’arrivo innaffiato da un’ottima birra a volontà per tutti. Gli organizzatori di Concesio hanno messo in piedi una manifestazione impeccabile. Bravi!

STRAMILANO

Una fase della partenza
Doppietta keniana alla Stramilano Half Marathon 2017. In campo maschile si è imposto Fredrick Moranga con il tempo di 1:01:20, mentre in quello femminile a vincere è stata Ruth Chepngetich in 1:07:42, suo record personale sulla distanza. Finisce ai piedi del podio Anna Incerti (Fiamme Azzurre), quarta in 1:12:35. Nella gara maschile il primo azzurro è Daniele Meucci (Esercito). Per il 31enne pisano, oro continentale in carica di maratona e nel 2016 bronzo europeo sulla mezza distanza, un crono di 1:03:43 che gli vale il settimo posto. 6.354 i finisher della gara odierna, scattata come usuale da Piazza Castello. Due i nostri transitati sotto l'arco dell'arrivo posto all'Arena Civica Gianni Brera: Alberto Soardi in 1:56:26 e Francesco Bonera in 2:00:39. Probabile ritiro per Fabio Gala, di cui sono in possesso del solo passaggio al 5° km di gara (17:09). 

sabato 18 marzo 2017

VICENZA, ULTRABERICUS TRAIL

65 Km con un dislivello positivo di circa 2.500 metri. Queste le aride ma significative cifre dell'Ultrabericus Trail disputata oggi con partenza ed arrivo dal centro di Vicenza. Per il resto, un percorso tracciato integralmente su sentieri single track, mulattiere e carrarecce, compiendo in senso antiorario il periplo dei Colli Berici, con un ristoro ogni circa 10 km di gara. 1.059 gli atleti che si sono presentati stamattina ai nastri di partenza. La vittoria è andata a Marco Menegardi, che ha tagliato il traguardo di Piazza dei Signori dopo 5 ore, 31' e 55", mentre Francesca Pretto, 23^ assoluta al traguardo in 6:37:32, ha chiuso prima in campo femminile. Quattro i nostri in gara: Pierluigi Poli, 486° in 9:28:17, Giuseppe Travagliati, 664° in 10:14:21,  Sergio Brassanini, 796° in 11:02:41 e Matteo Berto, 797° in 11:02:46.

LA GRANDE CORSA BIANCA DI MATTEO

Michele Borgognoni e Matteo Berto sono amici per la pelle. Insieme condividono la stessa passione per l'avventura, la montagna e, ovviamente, la corsa. Insieme hanno fatto le corse d'avvio che poi hanno lanciato Matteo in imprese solitarie e veramente grandiose. Dietro tutto c'è una grandissima gioia per entrambi a correre in natura, soli con sè stessi e anche con le proprie paure e timori, in una rinnovata sfida con i propri limiti. Per Michele una grande amicizia nata sulle pietre dell'Adamello quando la partecipazione alla gara a coppie insieme a Matteo, fece avvicinare loro due, fino ad allora sconosciuti. E così hanno fatto coppia per due anni al Trofeo Ravasio sul n. 1 dell'Adamello. Poi varie gare su medie distanze, come la Limone Extreme, il Trail dell'Orsa sul Monte Baldo, l'Ultrabericus sui Monti Berici, il Trail del Monte Casto, l'Adamello Ultra Trail e tanti altri trail sotto i 50 km. Da lì l'appetito è crescuto per gare un po' più lunghe. Quindi sempre insieme hanno disputato alcune edizioni della BVG Trail del Lago di Garda (75k), il Trail degli Eroi sul Grappa e la Trans d'Havet sul Pasubio (80k), prove naturalmente condite da un grande dislivello. Dopo un'edizione del Passatore (100 km da Firenze a Faenza), oltre i 100 km si sono fatti la Abbotts Way da Pontremoli a Bobbio per 125 km da Pontremoli sulla via Francigena, e la Cro Magnon, dai monti del Piemonte fino alla Costa Azzurra per 115 km.
E arriviamo alle grandi imprese di Matteo in solitaria. Dopo un'edizione dell' UTMB sospesa dopo 100 km per 5' di ritardo su un cancello, Matteo inanella da solo :
- UTMB 2015 e 2016, 171 km x 10.000 mt d+
- Dolomiti Sky Run 2015 e 2016, 130 km x 9.800 mt d+ - forse la prova più dura
- Orobie Ultra Trail 2016, 140 km x 9.600 mt d+
Ed infine l'ultima impresa.
Michele scrive:
'Il 23 e 24 febbraio scorsi è andata in scena la 'Grande Corsa Bianca', una fantastica avventura per podisti, bikers e sciatori, tra le nevi e i sentieri dei parchi di Stelvio e Adamello. In semi-autosufficienza, i concorrenti (ma preferisco pensarli 'viaggiatori') partenti alle 21 da Monno per la 80 km, come il nostro Matteo, hanno raggiunto Ponte di Legno nella tarda mattinata del giorno successivo, dopo aver cavalcato nella notte e all'alba tra boschi, alpeggi e scorci mozzafiato.
Tanta serenità e libertà deve aver pervaso l'anima di queste persone nelle ore speciali che hanno voluto regalarsi con questa gara-avventura.
Avrei voluto tanto parteciparvi anch'io... Matteo lo ha fatto anche per me ed è quindi naturale che gli abbia chiesto 'lo sforzo' di condividere con noi un po' delle sue emozioni.
Matteo mi racconta: "Le prime immagini ed emozioni che ho fissato nella mente sono la bellezza della notte, il silenzio del bosco ovatato dalla coltre bianca, il luccicare del ghiaccio e il rumore dei ramponi a scandire i passi. Il cielo stellato come un presepe e tante, tantissime stelle, infinite... 
Tra i concorrenti suddivisi nelle varie categorie, anche coloro che correvano con i cani, a rendere più magica e speciale questa notte.
A cosa ho pensato? Tanta agitazione, la prima volta in notturna oltre i 2.00 metri, in inverno. Avrò messo tutto in questo zaino oltremodo pesante? Fa freddo e non mi potrò fermare.. Ma sì, tutto il necessario è con me. E se poi penso ai poveri alpini che tornavano dalla campagna di Russia, malvestiti... ma di cosa ho timore? Ho sorriso, un po' verrgognandomi.
Alba al Pianaccio (penso sia una delle foto che vi giro - ndr): davvero maestosa, a meno 15°, con la borraccia ormai ridotta a granita. Ci aspetta un caldo ristoro e un caffettino in polvere, scaldato su una bistecchiera, a farci un po' di coccole mattutine. E in questo, come in tutti i ristori, ad accoglierci splendidi volontari pronti a rinfrancarci l'animo con il calore umano e tante buone cosine per lo stomaco affamato.
Che dire.. un'esperienza unica e, pur essendo io un conoscitore dei posti, una novità assoluta. Da rifare assolutamente!"

P.S.: Angela e Luca sono i miei compagni di viaggio immortalati in questo scatto speciale.

venerdì 17 marzo 2017

ALLENA-MENTE _ NATI PER CORRERE


Come non iniziare questa rubrica con un libro e un titolo così esplicito: Nati per correre.

Lewa, Kenya: una riserva protetta, fatta di strade sterrate, paesaggi straordinari e animali in libertà; a 1.676 metri, in un clima infuocato tra gazzelle e leoni, si svolge una delle maratone più spettacolari al mondo, che attira corridori e turisti da ogni parte del globo. Partecipare a questo evento è il sogno di Adharanand Finn, giornalista che decide di trasferirsi nel cuore del Kenya per sei mesi, allenarsi per i 42 chilometri più importanti e duri della sua vita e... carpire i segreti dei leggendari e invincibili campioni keniani.
Insieme con la moglie e i figli si reca a Iten, un piccolo centro noto per essere "la fabbrica dei corridori"; qui dove gli atleti invadono le strade e impediscono alle macchine di passare, entra in contatto con un ex campione di maratona e inizia la sua avventura sportiva tra usanze misteriose e lunghe ore di preparazione. Nel paese degli elefanti mangerà solo il cibo locale, dormirà nei campi d'allenamento e intervisterà i grandi allenatori. Tra un fartlek e il correre a piedi nudi, tra bevande inimmaginabili e alimenti dal potere rigenerante, riuscirà a capire il segreto degli uomini più veloci al mondo.

Ho letto questo libro tutto d'un fiato proprio durante uno dei miei viaggi in Africa. Tra un safari fotografico e l'altro o la sera in tenda con la mia frontale, ogni  momento era buono per leggere questa storia. Qui non si parla di tabelle, allenamenti o diete, ma è un messaggio positivo e fa capire che essere portati e dotati per correre, non basta. Senza impegno e dedizione non si va comunque molto lontano.

Nel menù in alto ci saranno sempre tutti i link di questi post così da poterli ritrovare ogni volta che vorrete.

ALLENA-MENTE

Da qualche tempo coltivo il progetto di rendere più ricco e affascinante il nostro blog; di aggiungere un tocco di colore che può fare la differenza. Qualcosa che dia una marcia in più e ci faccia crescere ancora. In tutti questi anni il nostro lavoro, ma soprattutto il perfetto e puntuale lavoro di Ivano Spada "Mr. Marathon" è stato così efficace che non più di una volta ci siamo meritati commenti favorevoli e il titolo provinciale ufficioso di miglior blog nel mondo del running. Lo dice la gente, ma soprattutto lo dicono i numeri.
Le visite al nostro blog sono aumentate anno dopo anno. E di questo ne andiamo davvero orgogliosi. Nasce così in me l'idea di provare un esperimento e di creare uno spazio a 360 gradi dedicato all'avventura, alla cultura o attualità ovviamente legati alla corsa. 
Ma non solo. Vorrei dare spazio anche alle esperienze personali che vivete durante le vostre gare. Emozioni, sensazioni e impressioni provate, mentre indossando le vostre scarpette macinate chilometri di asfalto o sterrato ogni domenica. E allora perché non scrivere e raccontarcelo attraverso queste pagine virtuali. Non sarà un appuntamento fisso settimanale, ma ogni qualvolta ve ne sarà l'occasione vi parleremo di personaggi, storie, libri e tutto quello che potrebbe interessare questo nostro fantastico mondo della corsa. ALLENA-MENTE sarà uno spazio dedicato a tutti coloro che non solo allenano il corpo, perché sono arrivato alla conclusione che prima di una corsa bisogna coltivare lo spirito almeno quanto la condizione fisica.

Stefano Beltrami

BUON COMPLEANNO


giovedì 16 marzo 2017

COBRAM e GOLD, ONLINE GLI AGGIORNAMENTI


Sono online le classifiche aggiornate di Coppa Cobram e Gold Cup.
La partecipatissima BAM non ha portato scossoni di rilievo e la situazione è rimasta pressochè invariata. Gaetano Bettoni e Lauretta Torcoli, che domenica hanno fatto il pieno di punti, guidano ancora pertanto le rispettiva classifiche Cobram.
Situazione dormiente anche in Gold Cup, dove a guidare restano Diego Salti e Mary Altieri.
Prossimo appuntamento con i nostri tornei, il 2 Aprile per la Cobram (Mezza di Cellatica), una settimana prima, il 26 Marzo per la Gold (Mezza sul Serio).
**
Online anche i tabellini aggiornati dei record. Segnalate senza problema eventuali inesattezze.

ALLENAMENTO DEL VENERDI

L'allenamento del venerdi sarà a base di fartlek. Appuntamento alle 19:00 presso il centro sportivo Corcione di Gussago ed utilizzeranno gli spogliatoi a fianco del Gusport sia gli uomini che le donne.

BUON COMPLEANNO


mercoledì 15 marzo 2017

BAM le foto del trio


Se non ci fossero colpi di scena finali con queste dovremmo chiudere i rubinetti alla BAM. 
In questo album trovate le fotografie di, nell'ordine: Giorgio Ragni, Aldo Mastrapasqua e Fabio il fratello del nostro Stefano Massetti. Grazie a tutti per la collaborazione.

BAM foto da sorrisi e canzoni


Tutti sorridenti prima della partenza. Ecco l'album della BAM di Maestro Henry.
Se siete interessati alle fotografie in formato originale e in alta definizione scrivete una mail a: stefano.beltrami68@gmail.com


CORRIAMO A...

Domenica 19 Marzo
  • BRESCIA - Corritalia 2017 - Corsa Fidal su strada di km 8 circa (2 giri su percorso cittadino) - Partenze ore 9:00 da Campo Marte (via Foscolo) - Preiscrizioni BSM entro le ore 12 di Venerdì 17/03 all'indirizzo mail preiscrizionibsm@gmail.com - Conferma e pagamento iscrizione presso la partenza entro le ore 8:30 - Iscrizioni maggiorate (+ 4,00€) il giorno della gara - In contemporanea partenza non competitive AICS di km 4 e 8 - Volantino
  • SAN FELICE DEL BENACO - 40^ Ed. Camminata della Volontà (Hinterland) - km 11 - Partenza ore 9:00 da Campo Sportivo di Portese - S. Felice
  • PONTE SAN MARCO - ...Erano gli Anni RUN - km 8 - Partenza ore 9:00 da Oratorio di Ponte S. Marco - Volantino
  • GAMBARA - La Classica di San Giuseppe (CPC) - Competitive e non di km 4,5 (per categorie femminili) e 10,85 - Partenza ore 9:00 da Stadio dei Pioppi, via Mantova
  • PIEVE DI CONCESIO - Giro dei Grassi - Winter Short Trail Non Competitivo di km 14 (disl. + 700 mt.)  - Partenza ore 9:00 dall'oratorio di via Paolo VI - Web
  • POZZOLENGO - 37° Camminata tra le vigne del Lugana - Non competitiva di Km 13,5 e Km 6,5 Partenza ore 08:30 c/o Centro Sportivo Comunale
Domenica 26 Marzo
  • SALO' - 4^ Magnifica Salodium Competitiva in montagna di Km 18,5 (D+900m) e non competitiva Nordic Walking di Km 10,7 (D+350m) - Partenza ore 09:00 da piazza Enzo Ferrari presso Stadio Lino Turina - Web
  • CENE (BG) - 6^ Mezza sul Serio - Mezza maratona FIDAL 21.097 metri con misurazione ufficiale del percorso - Il ritrovo è fissato per le ore 8,00 a Cene (BG) presso le scuole medie in via XXV Aprile ove alle ore 9:00 verrà data la partenza della gara - Web
  • CENE (BG) - 5^ Diecimila sul Serio - Gara di 10 km su strada con misurazione ufficiale del percorso - Il ritrovo è fissato per le ore 8,00 a Cene (BG) presso le scuole medie in via XXV Aprile ove alle ore 9:15 verrà data la partenza della gara - Web
  • BRESCIA Prealpino - MetroRUN Non competitiva di Km 15. Partenza ore 09:00 dalla Stazione Metro Prealpino e arrivo alla Stazione Sant'Eufemia a Buffalora - Web
  • FIESSE6° Fiess in Corsa (Hinterland) - km 12 - Partenza ore 9:00 dalla Palestra Comunale di Fiesse
  • DARFO B/T - 2° Su e Giù per Pellalepre (Coppa Camunia) - Gara Competitiva con partenza ore 09:30 dall'Oratorio Pellalepre

martedì 14 marzo 2017

ALLENAMENTO DEL MERCOLEDÌ

Il ritrovo è fissato alle ore 19.00 presso il centro sportivo Corcione, spogliatoi nel palazzetto per uomini e donne. Il programma saranno delle coppie veloci per risvegliare le gambe.

B.A.M., IL MIGLIOROMETRO


Dalle emozioni delle immagini (preparatevi perchè molte altre sono in arrivo), a quelle dei numeri.
Torniamo così ancora una volta ad incensare a dovere i best di domenica e per farlo utilizziamo il nostro prezioso migliorometro. Nel tabellino in alto trovate riepilogati tutti i Personal Best migliorati dai nostri: tre dai maratoneti, una ventina da chi ha corso la mezza distanza. 
I maratoneti sono guidati da Giorgio Savoldi, il migliore dei nostri domenica. Limitato, ma preziosissimo il suo miglioramento, che non gli ha permesso tuttavia di rompere il muro delle tre ore. Sarà per la prossima. Di Regina Elena abbiamo già detto ieri. Aggiungiamo che il suo tempo diventa il terzo di squadra di sempre (femminile), un solo secondo dietro Federica Cottini e 12 secondi dietro la Best di sempre Pierangela Sala. Un soffio, dunque. Il tempo di Elena diventa comunque il nostro nuovo best All Time per la categoria SF45. Molto bene, infine, anche Franco Baiguera, oltre 50 minuti sotto il suo precedente tentativo.
Una ventina, si diceva, i Personal Best migliorati in mezza. Per quasi tutti si è trattato di miglioramenti risicati, ma non per questo meno preziosi. I complimenti vanno estesi a tutti indistintamente. Magari un encomio in più va esteso a chi ha saputo migliorarsi a distanza di anni: oltre tre anni per Daniele Pregeli e Alessandra Tosini; oltre quattro per Beppe Travagliati e Michele Rabizzi; datava addirittura ottobre 2010 (oltre sei anni fa) quello di Lauretta Torcoli, che col risultato della BAM conquista la vetta della classifica All Time di squadra per la categoria SF55. Per chi si impegna, dunque, non è mai troppo tardi.
Qui sotto, infine, il tabellino degli esordienti: coloro che hanno corso le loro prime maratone o mezze in maglia BSM. Con l'augurio di trovarli al più presto nel tabellino di sopra.